Piccola Guida per l’esame finale di Baccalaureato in Teologia

 

Redatta in conformità alla delibera PUL Prot. N. 1603/11 del 13 ottobre 2011

In vigore dal 01.01.2012

Approvate dal Consiglio di Istituto nella riunione del 18.11.2011
[Per quanto segue Cf. Regolamento art. 96-99]

1. Scelta del docente e dell’argomento e consegna dello schema
Lo studente iscritto nel quinto anno del curricolo, indipendentemente dal fatto se intenda sostenere subito l’esame di grado o posticiparlo, sceglie un docente fra quelli dell’istituto e dopo aver concordato con lui l’argomento da trattare redige uno schema conforme al fac-
simile scaricabile dal sito. Lo schema, completo in tutte le sue parti e opportunamente
firmato dal relatore, deve essere presentato in Segreteria entro il mese di dicembre.

2. L’elaborato e la consegna
L’elaborato, di 40-50 cartelle, redatto secondo le norme della metodologia scientifica dovrà rispettare i seguenti criteri di formattazione:
– Pagine in formato A4,
– Margine superiore cm 4,
– Margine inferiore cm 3,
– Margine sinistro cm 3,
– Margine destro cm 3,
– Nessuna rilegatura,
– Font: times new roman 12 punti per il testo, 10 punti per le note,
– Interlinea: doppia
– Citazioni in blocco nel corpo del testo senza virgolette, con carattere 11 pt, interlinea singola, rientro a sinistra di cm 0,5, precedute e seguite da una riga bianca,
– stile citazionale e ordinamento della bibliografia conforme alle norme comuni obbligatorie dell’Istituto pubblicate nel sito.
L’elaborato sarà valutato da due docenti dell’Istituto con votazione espressa in trentesimi
(si fa la media fra i voti dei due docenti).
L’elaborato dovrà essere consegnato in Segreteria in 4 copie (3 cartacee e una elettronica in formato PDF) osservando rigorosamente le seguenti scadenze: entro l’8 gennaio per la sessione invernale, entro il 15 maggio per la sessione estiva, entro il 15 settembre per la
sessione autunnale.
Nel caso in cui i giorni suddetti dovessero coincidere con un giorno di chiusura della Segreteria o una festa, la scadenza viene automaticamente posticipata al primo giorno di apertura successivo. In occasione della consegna il candidato corrisponde i diritti amministrativi previsti per l’esame di grado.

3. Temario per l’esame orale
A ciascuno candidato viene assegnato un tema scelto fra quelli approvati per l’anno. Un’ora prima dell’esame lo studente dovrà chiedere l’argomento del temario (v. sotto) a lui assegnato per la presentazione orale. Il candidato dovrà sviluppare una esposizione sintetica sul tema illustrando i rilievi che esso ha in riferimento ad alcuni ambiti disciplinari importanti come ad esempio: la sacra scrittura, la teologia fondamentale e sistematica, la liturgia, la patristica, la filosofia, la teologia morale, la storia della Chiesa, il diritto canonico etc.

4. La commissione e la durata dell’esame
La commissione d’esame è composta dal Decano della Facoltà di Teologia della PUL o da un suo delegato, dal Preside dell’Istituto, dal relatore e dal correlatore. L’esame dura circa 30 minuti.

5. La prova orale
La prova orale consiste in una breve presentazione dell’elaborato da parte del candidato. Segue poi la presentazione del tema assegnato alla quale viene dedicata la maggior parte
del tempo. I membri della commissione possono intervenire formulando domande sul tema. Qualora se ne dia la necessità essi potranno formulare domande anche su un altro tema
scelto fra quelli approvati per l’anno.

6. La valutazione
Il voto globale risulta dai seguenti elementi:
a) media delle votazioni degli esami del quinquennio con incidenza di venticinque/trentesimi
(25/30);
b) la votazione conseguita nella prova orale con incidenza di cinque/trentesimi (5/30) ripartiti nel modo seguente: alla valutazione dello scritto un/dodicesimo (1/12) e alla presentazione orale del tema un/dodicesimo (1/12).
Il voto viene espresso con una qualifica, con le seguenti equivalenze:

qualifica equivalenza
Non probatus 1-17
Probatus 18-19,99
Bene probatus 20-22,99
Cum laude probatus 23-25,99
Magna cum laude probatus 26-28,99
Summa cum laude probatus 29-30

7. Certificati, ritiro documenti originali e diploma
A partire da alcuni giorni dopo l’esame di Baccalaureato si possono richiedere in Segreteria il certificato del grado accademico conseguito e il certificato di riepilogo degli esami, versando
l’importo previsto per diritti amministrativi.
Lo studente in questa circostanza può anche ritirare di persona gli originali dei documenti
depositati all’atto dell’iscrizione presso la Segreteria, espletando la procedura richiesta.
Il diploma di Baccalaureato viene rilasciato dall’Università aggregante alcuni mesi dopo l’esame. Per il ritiro, prima di recarsi in Segreteria, è opportuno assicurarsi dell’avvenuta ricezione del diploma proveniente da Roma.

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail